Regolamento

CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE

 

 


Data la particolare natura delle nostre proposte, i programmi giornalieri vanno considerati come una traccia guida. Una serie di fattori variabili che contraddistinguono il muoversi in montagna e in aree remote (condizioni atmosferiche, imprevisti, ecc.) possono mettere condizionare la sicurezza dei partecipanti e conseguentemente imporre modifiche agli itinerari programmati. E’ facoltà dell’organizzatore e delle guide responsabili, apportare tutte quelle modifiche al programma che le esigenze di sicurezza richiedano, e pertanto, l’esercizio di tale facoltà non risponde né alla voce modifica del viaggio da parte dell’organizzatore al punto 7, né alle clausole recesso al punto 4/b.

 

  1. Prenotazioni – La prenotazione potrà effettuarsi solo in seguito ad accettazione da parte del consumatore delle presenti condizioni generali. L’accettazione delle prenotazioni è subordinata all’effettuazione del relativo pagamento, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore inviera’ la conferma al cliente, anche per via telematica.
  2. Pagamenti – all’atto della prenotazione dovrà essere corrisposta la quota di acconto pari al 20% dell’ammontare dell’intero pacchetto. Il saldo dovrà essere versato al massimo entro 48 prima della data di partenza. Per le prenotazioni in epoca successiva alle date sopra indicate, qualora accettate, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della prenotazione.
  3. Prezzo – il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto. Esso potrà essere modificato, al massimo del 10% del prezzo totale del pacchetto, fino a 20 giorni precedenti la data fissata per la partenza e soltanto in seguito a variazioni di: costi di trasporto, incluso il costo del carburante; diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici, quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o d’imbarco nei porti o negli aeroporti, tasso di cambio applicato al pacchetto in questione.
  4. Recesso del consumatore – il consumatore puo’ recedere dal contratto, senza pagare il corrispettivo del recesso di cui infra, nelle seguenti ipotesi:
  5. aumento del prezzo di cui al precedente art. 3 in misura eccedente il 10%;
  6. modifica significativa di altro elemento essenziale del contratto (per tale intendendosi qualunque variazione su elementi oggettivamente configurabili come fondamentali al fine della fruizione del pacchetto complessivamente considerato) proposto dall’Organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal consumatore.

Nel caso in cui al precedente comma, il consumatore ha alternativamente diritto:

  1. ad usufruire di un altro pacchetto di importo equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo, ovvero di importo inferiore, con restituzione della differenza di prezzo;
  2. alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della comunicazione della decisione di chiedere il rimborso.

Il consumatore dovrà dare comunicazione della propria decisione ( di accettare la modifica  o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dalla proposta di aumento e di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’Organizzatore s’intende accettata.

Al consumatore che recede prima della partenza dal contratto al di fuori delle ipotesi elencate ai precedenti commi del presente articolo saranno addebitate, a titolo corrispettivo per il recesso, le somme di seguito riportate:

15% della quota di partecipazione sino 30 giorni di calendario prima della partenza

30% della quota di partecipazione da 29 a 21 giorni di calendario prima della partenza

50% della quota di partecipazione da 20 a 11 giorni di calendario prima della partenza

80% della quota di partecipazione da 10 giorni di calendario a 3 giorni lavorativi (escluso il sabato) prima della partenza.

100% della quota di partecipazione dopo tali termini.

  1. Annullamento del pacchetto turistico – L’Organizzatore può annullare il contratto quando non sia stato raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti e sempre che ciò sia portato a loro conoscenza in forma scritta via posta o via telematica almeno 7 giorni prima della data prevista, oppure a causa di forza maggiore.
  2. Obblighi dei partecipanti – I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza, a tutte le informazioni fornitegli dall’organizzatore e dalle guide che accompagnano, nonché ai regolamenti e alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sovra-esaminate obbligazioni. Il partecipante comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, quei particolari desiderati che potranno eventualmente formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.
  3. Regime di responsabilità – L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi) o da quello estraneo alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. L’Organizzatore, inoltre, è responsabile, per la riservatezza dei dati comunicati dal consumatore, esclusivamente dal momento in cui questi pervengono nella banca dati e non durante la loro trasmissione.
  4. Obbligo di assistenza – L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al partecipante imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto.
  5. Reclami e denunce – Il consumatore, a pena di decadenza ai sensi dell’art. 19 n. 2 D. Lgs. 111/95, deve denunciare per iscritto, sotto forma di reclamo, all’organizzatore le difformità e i vizi del pacchetto turistico, nonché le inadempienze della sua organizzazione o realizzazione, all’atto stesso del loro verificarsi o, se non immediatamente riconoscibili, entro 10 giorni dalla data del previsto rientro presso la località di partenza.

Assicurazione contro le spese di annullamento e di rimpatrio – Se non espressamente comprese nel prezzo, prima della partenza è possibile stipulare con l’organizzatore speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento del pacchetto, infortuni e bagagli.

 

  ITALIANO   ENGLISH