TREKKING DEL GRAN PARADISO
10 PERSONE MAX
TREKKING DEL GRAN PARADISO

Sulle strade del Re.

Il giro escursionistico del gruppo del Gran Paradiso è un esperienza diversa dal più conosciuto e frequentatissimo Tour du Mont Blanc.

Il giro si addentra nel massiccio, scoprendone gli angoli più suggestivi ed introducendo l’escursionista a quello che è l’ambiente dell’alta montagna. Si cammina in costante senso di isolamento, salvo poi ritrovare la “civiltà” all’arrivo dei villaggi o dei rifugi dove si pernotta.

La flora e la fauna affascinano anche i non specialisti, i sentieri testimoniano la grande frequentazione della montagna in passato e permettono di cambiare continuamente primi piani ed inquadrature per i più appassionati fotografi.

Il giro è una prestazione atletica di buon livello, si cammina molto spesso in quota con valichi che raggiungono i 3000m. di quota, ed è necessario essere abituati a camminare anche 6-8 ore al giorno, ma l’alternanza dei pernottamenti tra hotel di fondo valle e rifugi in quota rende gradevole anche qualche piccola fatica in più.

I° giorno:

Arrivo a Settimo Vittone (TO), sistemazione dei partecipanti, incontro con la guida e presentazione del programma

II° giorno:

Champorcher(AO) 1569m. – Rif. Dondena 2588m.

verifca dell’attrezzatura e trasferimento in taxi a Champorcher,

Si inizia da una valle laterale del massiccio vero e proprio, valle che introduce lentamente a quello che sarà l’ambiente dei giorni successivi dislivello positivo: 1158m

dislivello negativo: 0

tempo totale di percorrenza: 4h

III° giorno

Rif. Dondena 2588m – finestra di Champorcher 2828m– Lillaz 1617m. notte in albergo

Storico itinerario di collegamento tra la pianura e le alte vallate, attraverso la finestra di Champorcher a 2825m. che dà accesso al lungo vallone dell’Urtier ed alla famosa valle di Cogne.

dislivello positivo: 240m

dislivello negativo: 1211m

tempo totale di percorrenza: 6-7 h

IV° giorno:

Lillaz  1617m.– rif. Vittorio Sella 2584m.

Siamo nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, attorno a noi si estendono numerosi ghiacciai ed in lontananza, in fondo alla Valnontey spicca la vetta principale con i suoi 4061m. di altezza

dislivello positivo: 1050m. dislivello negativo: 0

tempo totale di percorrenza: 4h

V° giorno:

rif. Vittorio Sella 2584m. – col Lauson 3296m. – Eaux Rousse 1540m. notte in albego.

Dopo aver trascorso una piacevole serata e ammirato uno dei panorami più suggestivi dell massicio, si affronta la tappa più impegnativa dell’intero tour, salita ripida ed un breve tratto attrezzato con delle corde fisse movimentano la giornata, anche se la lunga discesa mette a dura prova le ginocchia più allenate

dislivello positivo: 750m

dislivello negativo: 1800m.

tempo totale di percorrenza: 7-7,30h

VI° giorno:

Eux Rousse 1540m. – colle del Nivolet 2500m.

Di nuovo un bel sentiero che percorre prima i boschi di fondo valle per risalire nuovamente in quota ed ammirare la cima del “Grampa” dal suo versante settentrionale

dislivello positivo: 1040 m

dislivello negativo: 0

tempo totale di percorrenza: 4 h

VII° giorno:

Colle del Nivolet 2500m. – colle della Terra-colle della Porta- Noasca rientro in taxi a Settimo Vittone (TO) notte in albergo.

Siamo sul versante meridonale del Parco Nazionale e per la precisione in Piemonte, il lungo senteiro a mezza costa permette di percorrere l’intera alta valle dell’Orco guardandola dall’alto, ammirando i suoi laghi ed i ghiacciai delle Levanne. Diverse possibiltà di interrompere il percorso e

scendere all’abitato di Ceresole Reale e prendere il taxi che riporterà al Campo Base a Settimo Vittone (TO)

dislivello positivo: 900m

dislivello negativo: 1400m.

tempo totale di percorrenza: 6,30-7 h

Galleria
  ITALIANO   ENGLISH